Il Rispetto per il personale che lavora e non è strumento nelle mani degli organi decisionali

21Set
  • I compiti e le funzioni del personale sono regolamentati dai contratti
  • NO ad assunzioni e promozioni clientelari
  • NO a differenziazioni tra il personale in servizio a centro e sul territorio
  • riconoscimenti e premi per tutto il perdonale con criteri e parametri concordati e definiti in via preventiva e conosciuti da tutti

 

Vogliamo un programma costruito dal basso e non imposto dall’alto: dai il tuo contributo, partecipa alla discussione scrivendo i tuoi consigli nei commenti qui sotto.

2 commenti:

  1. mauro bolis 09/26/2016 at 22:21 - Reply

    Ok

  2. Claudio Salvini 09/26/2016 at 22:48 - Reply

    io avevo un sogno: diventare allenatore di atletica leggera, mi sono iscritto ad un corso fidal e… son fuggito via! nessuna opportunità, lezioni fumosette, inserimenti e contratti apparentemente inesistenti.
    Credo in te, se si stabilizza e regolarizza il comoarto tecnico… la fidal potrebbe riacquisire il miglior allenatore inespresso d’Italia ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *